La calvizie è collegata alle malattie cardiache ?

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,046
2,302
2,015
Milano
Titolo:
La calvizie è collegata alle malattie cardiache ?

Link:
http://calvizie.net/documento.asp?args=4.1.1149
 

pccion

Utente
18 Febbraio 2012
1,013
2
415
I ricercatori hanno vagliato 850 studi che esaminano questo legame, pubblicati nel corso degli ultimi 60 anni

....quanti soldi buttati nel cesso...

si concentrassero su cose più importanti, tipo aids, cancro et simila.


secondo questo studio quindi l'80% degli uomini del mondo è malato o potrebbe esserlo di cuore.


ci sono migliaia di ipocondriaci ansiosi nel mondo che pigliano lexotan e simili, e articoli di questo tipo li trovo solo dannosi
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,046
2,302
2,015
Milano
Sono dannosi se non li leggi attentamente...perché non mi pare che dicano le cose che gli vuoi far dire (vedi la frase finale e la scelta delle due foto, con un capellone e un calvo entrambi morti di infarto, ma il capellone era più giovane...)

Ciao

MA - r l i n
 

pccion

Utente
18 Febbraio 2012
1,013
2
415
ok potrebbe anche essere cosi'... ma sinceramente un budget di 850 studi negli ultimi 60 anni a mio paere può essere investito in qualcosa di più serio.
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,046
2,302
2,015
Milano
...ma io non credo che fossero tutti sudi su calvizie e malattie del cuore, ma magari molti studi sul sistema circolatorio che accennavano eventualmente alla calvizie, tipo pressione e simili, tieni conto che poi gli studi di molti decenni fa erano perlopiù osservazioni (tipo quanti infartuati nel mio ospedale sono calvi...) quindi a budget nullo o quasi. Non erano comunque studi costosi come ora e con i criteri attuali sono stati appunto scartati quasi tutti.

Ciao

MA - r l i n
 

turop88

Utente
21 Gennaio 2012
936
0
265
Mio nonno materno, suo fratello e il fratello di mia nonna materna erano calvi e hanno tutti quanti avuto problemi al cuore. Mio nonno purtroppo è morto proprio per questo e non aveva neanche 60 anni. Il fratello di mia nonna era andato in pensione prima del dovuto perchè la sue condizioni di salute non gli permettevano di lavorare. Il fratello di mio nonno era stato operato al cuore (anche lui non c'è più, ma se n'è andato per semplice vecchiaia).
Tutti e tre, da quello che so, erano diventati calvi prima dei 30.
Insomma: tra i miei parenti tutti i maschi calvi hanno avuto malattie cardiache. Ci saremmo anche io e mio zio (il fratello di mia madre), ma siamo ancora giovani e, per fortuna, almeno a livello di cuore non abbiamo mai avuto nessun problema.

Purtroppo questi fatti sono perfettamente in linea con questi studi.

Devo dire che anche prima di leggere questo articolo già sospettavo per conto mio che vi fosse un legame statistico tra le due cose.

La genetica non sembrerebbe essere particolarmente benevola ai maschi della mia famiglia in quanto a calvizie e malattie cardiache ed è per questo che mi sto impegnando a smettere di fumare (per ora procedo bene, ma è presto per cantar vittoria) e continuo a praticare sport (ma questo l'ho sempre fatto da quando sono piccolo).
 

pccion

Utente
18 Febbraio 2012
1,013
2
415
ho conosciuto e purtroppo ho perso anche molte persone con chioma da far invidia a valderrama per problemi cardiaci.

mio nonno è morto di infarto all'improvviso, mentre cenava a 65 anni. aveva più capelli che uno zerbino.


questi studi(se vogliamo chiamarli così), lasciano il tempo che trovano e vanno presi per ciò che sono: pure coincidenze.

più che queste informazioni, si dovrebbe sensibilizzare la gente alla salute in generale, alla lotta al fumo, al calcolo del rischio cardiovascolare (pressione, colesterolo, trigliceridi, obesità...) e non ai peli in capoccia.


morosini era calvo? muamba? puerta? miklos feher?il grande bovolenta?

ripeto, che investano soldi in studi più seri

 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
32,046
2,302
2,015
Milano
Comunque si tratta di una meta-analisi, quindi soldi investiti pochi...piuttosto se si scopre un certo collegamento tra le due cose, diventa più facile fare prevenzione e quindi sarebbero soldi ben spesi, del resto quando si fa ricerca, appunto si ricerca qualcosa e quindi il risultato non può essere assicurato...

Alla fine le conclusioni dell'articolo sono le stesse citate da pccion....ossia prevenzione con lotta al fumo e controllo dei vari parametri (sintetizzati nella questione del girovita dell'articolo in questione...).

Ciao

MA - r l i n