Corrette informazioni sull'efficacia dello spironolattone topico e necessità di sostanze coadiuvanti

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15
Buonasera,

Avrei bisogno del parere di gente esperta, tipo Marlin o Julien sull'efficacia topica dello Spironolattone.

In primis, intendo dire in questa sede (e lo sottolineo), che avendo letto degli articoli precedenti concernenti diatribe varie fra il Dr. Gigli e vari utenti del forum, non è mia intenzione gettare di nuovo benzina sul fuoco.
Semplicemente, ho dato una chance allo spiro topico al 5% in crema, perché ho pensato fosse un valido protettore del recettore citosolico degli androgeni, impedendo il legame con il dht. Dopo una triste prima esperienza, dove ho potuto constatare la caduta di alcuni capelli anche corti, ho visto poi che la caduta stessa sul frontale si è fermata. A due mesi dall'inizio, non posso dire di vedere alcuna ricrescita, a parte qualche capello qua e la (alcuni anche spessi). Ho pensato che magari fosse troppo presto.
Poi però mi sono ricordato di Marliani, il quale ammoniva di unire imperativamente lo spiro al progesterone, perché il blocco del dht avrebbe causato un eccesso di presenza dello stesso nello scalpo.
Ora, siccome mi è impossibile reperire una lozione al progesterone da unire allo spiro, mi ponevo le seguenti domande

1. L'utilizzo di finasteride topica, o al limite, di alfa estradiolo topico, al posto del progesterone, avrebbe un suo razionale?
2. In caso contrario, il solo uso dello spiro senza le suddette sostanze sarebbe dannoso perché stimolerebbe un'eccessiva presenza di DHT nello scalpo, quindi controproducente, quindi meglio non utilizzarlo?

I commenti di persone davvero esperte nel settore sarebbero molto graditi.

Grazie e buona serata
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,409
1,933
2,015
Milano
Ho tolto dal titolo il riferimento a me e Julien, perché io non sono particolarmente esperto di queste sostanze e Julien compare sempre più raramente su Ieson.

Non ricordo questo ammonimento di Marliani a non usare il solo spiro, tuttavia il 5% mi pare alta come percentuale anche se si tratta di una crema, di solito si usa lo spiro a percentuali più basse, tipicamente all'1% in lozione anche perché il problema principale è l'odore non gradevole.

Ciao

MA - r l i n
 

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15
Piacere di rileggerti, caro Fabio :)

Guarda, ti allego qui lo scritto di Marliani

lo spironolattone (1%) è stato usato anche associato al progesterone (2%) in alcol etilico 80% per evitare un possibile accumulo di diidrotestosterone dovuto al blocco del suo metabolismo. Infatti il diidrotestosterone, se non metabolizzato rapidamente ad androstandiolo, potrebbe favorire l’inibizione della adenilciclasi e quindi una riduzione dei processi metabolici della matrice e della papilla del follicolo del capello. L’associazione con progesterone dovrebbe poter evitare l’eccessiva formazione di diidrotestosterone ed inoltre realizzare un blocco sequenziale sul metabolismo del testosterone....

Forse Julien è finalmente andato da Feriduni e si è fatto il trapianto, risolvendo il problema "alla radice"

Comunque attendo volentieri altre opinioni di utilizzatori della molecola, perché credo che il Dr. Gigli non abbia molta voglia di rispondere a questo argomento.
 
  • Mi Piace
Reazioni: elduderino

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15


ci sono studi che dimostrano l'efficacia senza l'associazione di progesterone o fina. Io ho iniziato ad usarlo da un mesetto (uso fina topica e minoxidil da anni ma nel frattempo il frontale è leggermente peggiorato), vedremo se avrà un qualche effetto.
Sono anch'io in questa situazione, soprattutto per l'utilizzo di prodotti cosiddetti innovativi, ovviamente sbagliati, che mi hanno causato una caduta nonché un assottigliamento da moto andante piùcchepenoso. Sto lottando attualmente e spero che lo spiro che uso in crema al 5% possa servire, anche se dove non ci sono più i follicoli converrà finalmente trapiantare. Va bene che prima o poi era in preventivo, alla mia età, ma comunque, se penso a com'ero solo lo scorso anno, gira davvero l'anima.
 

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15
Grazie x il link ovviamente. Spero che qualche utente esperto in materia si unisca alla discussione.
 

dr_paolo gigli

Moderatore
Staff
16 Marzo 2003
30,230
681
2,015
lo spironolattone da solo non si usa
si usa asieme al progesterone ma non e' una novita'
in genere si sosstuisce con ilcanreonato di potassio 1 % poiche ' in lozione con altri componenti emana cattivo odore
Le lozioni con spironolattone e progesterone le produce qualsiasi farmacia che allestisce galenici, basta avere la ricetta
saluti
 

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15
lo spironolattone da solo non si usa
si usa asieme al progesterone ma non e' una novita'
in genere si sosstuisce con ilcanreonato di potassio 1 % poiche ' in lozione con altri componenti emana cattivo odore
Le lozioni con spironolattone e progesterone le produce qualsiasi farmacia che allestisce galenici, basta avere la ricetta
saluti
Buongiorno Dr Gigli,

la mia domanda (nr2) verte sul fatto del possibile danno collaterale dell'utilizzo dello spironolattone topico senza l'aggiunta del progesterone. Mi spiego meglio.
Ci sono case produttrici che ultimamente hanno proposto sul mercato creme al 5%, con varie sostanze coadiuvanti, altre hanno proposto lo spironolattone singolo. Questi prodotti li utilizzo da 3 mesi ormai ed ultimamente posso ritenermi soddisfatto, ma inizialmente ho avuto una sorta di caduta indotta sul frontale.
Per tutta l'utenza del forum interessata, posso affermare che con lo spiro ogni prurito si placa.

Ho scritto alle case produttrici, chiedendo il motivo della mancata presenza o associazione con altre molecole tipo il progesterone, ma essendo i suddetti americani persone che badano soprattutto agli affari, mi è stato risposto in poche parole che teoricamente l'associazione si potrebbe fare con tantissime altre molecole, ma non esistono prove sul loro effettivo funzionamento. Inutile discutere con loro quindi.

Inutile anche, alle nostre latitudini, farsi preparare una lozione galenica, perché non esistono né tricologi, né tantomeno farmacie in grado di fare un lavoro da certosino, che una lozione del genere richiede.

Resta quindi il dubbio....L'uso dello spiro topico potrebbe davvero provocare l'accumulo di dht nello scalpo? Io sono convinto della bontà del progesterone, ma per ovviare alla sua mancanza, utilizzo per sicurezza l'alfa estradiolo oppure la finasteride topica. Quindi, la situazione curativa è la seguente:

a. mattino minoxidil + finasteride + acido azelaico (altra ottima sostanza)
b. pomeriggio spironolattone "liscio"
c. sera minoxidil più alfa estradiolo più finasteride

In questo modo e per il momento, ho fermato la caduta di capelli dovuta all'utilizzo di lozioni sbagliate nel corso di quest'anno, anche se a dire il vero, non vedo ancora una ricrescita di nuovi capelli nelle zone che sono state interessate da questo spiacevole fenomeno. Quindi, in buona sostanza, la mia esperienza con questa molecola si può definire buona, ma con qualche dubbio riguardo alla mancata presenza di sostanze antidht. Spero solo che la mia intuizione nell'utilizzo di fina e alfaestradiolo topici post spiro sia stata quella corretta, vista l'assenza di progesterone, di cui auspico la prossima uscita sul mercato statunitense. Temo che, trattandosi di frontale ed avendo il sottoscritto superato i secondi anta, la ricrescita senza un piccolo trapianto la vedo davvero difficile.

PS. La Dottoressa Tosti, ricercatrice in ambito tricologico, da me interpellata, sosterrebbe che non vi sono evidenze circa il funzionamento di antiandrogeni topici.
 

fiv

Utente
17 Novembre 2017
136
60
165
Buongiorno Dr Gigli,

la mia domanda (nr2) verte sul fatto del possibile danno collaterale dell'utilizzo dello spironolattone topico senza l'aggiunta del progesterone. Mi spiego meglio.
Ci sono case produttrici che ultimamente hanno proposto sul mercato creme al 5%, con varie sostanze coadiuvanti, altre hanno proposto lo spironolattone singolo. Questi prodotti li utilizzo da 3 mesi ormai ed ultimamente posso ritenermi soddisfatto, ma inizialmente ho avuto una sorta di caduta indotta sul frontale.
Per tutta l'utenza del forum interessata, posso affermare che con lo spiro ogni prurito si placa.

Ho scritto alle case produttrici, chiedendo il motivo della mancata presenza o associazione con altre molecole tipo il progesterone, ma essendo i suddetti americani persone che badano soprattutto agli affari, mi è stato risposto in poche parole che teoricamente l'associazione si potrebbe fare con tantissime altre molecole, ma non esistono prove sul loro effettivo funzionamento. Inutile discutere con loro quindi.

Inutile anche, alle nostre latitudini, farsi preparare una lozione galenica, perché non esistono né tricologi, né tantomeno farmacie in grado di fare un lavoro da certosino, che una lozione del genere richiede.

Resta quindi il dubbio....L'uso dello spiro topico potrebbe davvero provocare l'accumulo di dht nello scalpo? Io sono convinto della bontà del progesterone, ma per ovviare alla sua mancanza, utilizzo per sicurezza l'alfa estradiolo oppure la finasteride topica. Quindi, la situazione curativa è la seguente:

a. mattino minoxidil + finasteride + acido azelaico (altra ottima sostanza)
b. pomeriggio spironolattone "liscio"
c. sera minoxidil più alfa estradiolo più finasteride

In questo modo e per il momento, ho fermato la caduta di capelli dovuta all'utilizzo di lozioni sbagliate nel corso di quest'anno, anche se a dire il vero, non vedo ancora una ricrescita di nuovi capelli nelle zone che sono state interessate da questo spiacevole fenomeno. Quindi, in buona sostanza, la mia esperienza con questa molecola si può definire buona, ma con qualche dubbio riguardo alla mancata presenza di sostanze antidht. Spero solo che la mia intuizione nell'utilizzo di fina e alfaestradiolo topici post spiro sia stata quella corretta, vista l'assenza di progesterone, di cui auspico la prossima uscita sul mercato statunitense. Temo che, trattandosi di frontale ed avendo il sottoscritto superato i secondi anta, la ricrescita senza un piccolo trapianto la vedo davvero difficile.

PS. La Dottoressa Tosti, ricercatrice in ambito tricologico, da me interpellata, sosterrebbe che non vi sono evidenze circa il funzionamento di antiandrogeni topici.
Hai pensato di fare una singola applicazione minox e dopo una mezz'ora applichi lo spiro? fare tre applicazioni giornaliere mi sembrano eccessive.
 

proxy

Amministratore
Staff
12 Febbraio 2003
36,432
3,854
2,015
Buongiorno Dr Gigli,

la mia domanda (nr2) verte sul fatto del possibile danno collaterale dell'utilizzo dello spironolattone topico senza l'aggiunta del progesterone. Mi spiego meglio.
Ci sono case produttrici che ultimamente hanno proposto sul mercato creme al 5%, con varie sostanze coadiuvanti, altre hanno proposto lo spironolattone singolo. Questi prodotti li utilizzo da 3 mesi ormai ed ultimamente posso ritenermi soddisfatto, ma inizialmente ho avuto una sorta di caduta indotta sul frontale.
Per tutta l'utenza del forum interessata, posso affermare che con lo spiro ogni prurito si placa.

Ho scritto alle case produttrici, chiedendo il motivo della mancata presenza o associazione con altre molecole tipo il progesterone, ma essendo i suddetti americani persone che badano soprattutto agli affari, mi è stato risposto in poche parole che teoricamente l'associazione si potrebbe fare con tantissime altre molecole, ma non esistono prove sul loro effettivo funzionamento. Inutile discutere con loro quindi.

Inutile anche, alle nostre latitudini, farsi preparare una lozione galenica, perché non esistono né tricologi, né tantomeno farmacie in grado di fare un lavoro da certosino, che una lozione del genere richiede.

Resta quindi il dubbio....L'uso dello spiro topico potrebbe davvero provocare l'accumulo di dht nello scalpo? Io sono convinto della bontà del progesterone, ma per ovviare alla sua mancanza, utilizzo per sicurezza l'alfa estradiolo oppure la finasteride topica. Quindi, la situazione curativa è la seguente:

a. mattino minoxidil + finasteride + acido azelaico (altra ottima sostanza)
b. pomeriggio spironolattone "liscio"
c. sera minoxidil più alfa estradiolo più finasteride

In questo modo e per il momento, ho fermato la caduta di capelli dovuta all'utilizzo di lozioni sbagliate nel corso di quest'anno, anche se a dire il vero, non vedo ancora una ricrescita di nuovi capelli nelle zone che sono state interessate da questo spiacevole fenomeno. Quindi, in buona sostanza, la mia esperienza con questa molecola si può definire buona, ma con qualche dubbio riguardo alla mancata presenza di sostanze antidht. Spero solo che la mia intuizione nell'utilizzo di fina e alfaestradiolo topici post spiro sia stata quella corretta, vista l'assenza di progesterone, di cui auspico la prossima uscita sul mercato statunitense. Temo che, trattandosi di frontale ed avendo il sottoscritto superato i secondi anta, la ricrescita senza un piccolo trapianto la vedo davvero difficile.

PS. La Dottoressa Tosti, ricercatrice in ambito tricologico, da me interpellata, sosterrebbe che non vi sono evidenze circa il funzionamento di antiandrogeni topici.
PS. La Dottoressa Tosti, ricercatrice in ambito tricologico, da me interpellata, sosterrebbe che non vi sono evidenze circa il funzionamento di antiandrogeni topici.

E una storia vecchia come il cucco, peccato che lei non è Dio in terra ;)
Quello che le manca è però la clinica per affermare certe cose, perché non le ha mai utilizzate (dato che sono inutili)
Preferisce Minox sistemico,duta, mesoterapia fina ,duta ecc ecc giustamente bisogna differenziarsi
 
  • Mi Piace
Reazioni: nodht

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15
Si certo Proxy, capisco perfettamente...io la rispetto quale ricercatrice, ma forse ha anche lei i suoi limiti. Si ascoltano le opinioni e poi si continua secondo ciò che ci suggerisce la nostra esperienza.

xFiv,
no, io mi trovo molto bene così ;)...ma se potessi tornare indietro rifarei completamente altre scelte su certi prodotti.
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,409
1,933
2,015
Milano
Comunque se usi la finasteride topica (ma sistemica sarebbe lo stesso) utilizzi proprio un anti-dht, quindi perché temere quell'accumulo di DHT per il quale si diceva di abbinare il progesterone allo spironolattone?

Mi pare che il tuo caso confermi le indicazioni di Marliani anziché smentirle.

Ciao

MA - r l i n
 

kylott

Utente
18 Febbraio 2018
785
47
265
Comunque se usi la finasteride topica (ma sistemica sarebbe lo stesso) utilizzi proprio un anti-dht, quindi perché temere quell'accumulo di DHT per il quale si diceva di abbinare il progesterone allo spironolattone?

Mi pare che il tuo caso confermi le indicazioni di Marliani anziché smentirle.

Ciao

MA - r l i n
Oh ecco, mi sembrava strano che era da sconsigliare pure a chi già assume anti dht.

Comunque l'efficacia dello spiro è molto dubbia, c'è chi dice che è tra le più grosse delusioni come trattamento per l'aga (a livello topico) e c'è chi ne sostiene l'efficacia.
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,409
1,933
2,015
Milano
Ci sono antiandrogeni più potenti, ad esempio il ciproterone acetato, l'abbinamento con il progesterone può appunto servire a migliorare l'azione sul recettore degli androgeni con in più un minore accumulo del DHT visto che il proge ha anche una certa attività di inibizione della 5 alfa reduttasi.

Ciao

MA - r l i n
 

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15
Comunque se usi la finasteride topica (ma sistemica sarebbe lo stesso) utilizzi proprio un anti-dht, quindi perché temere quell'accumulo di DHT per il quale si diceva di abbinare il progesterone allo spironolattone?

Mi pare che il tuo caso confermi le indicazioni di Marliani anziché smentirle.

Ciao

MA - r l i n
Guarda che probabilmente hai mal interpretato le mie parole, o le mie intenzioni. Io non intendo smentire nessuno, anzi...è proprio perché Marliani disse un tempo che l'accumulo di DHT causato dall'utilizzo di spironolattone mi spinge ad intervenire oggi per fare chiarezza.
Lo ripeto quindi ancora una volta. E' dannoso utilizzare spironolattone senza l'ausilio del progesterone (come sostiene Marliani) si o no?

Secondo me, per l'esperienza che sto facendo ora, (quindi necessità aguzza l'ingegno) non è un pericolo qualora ci siano i fattori che suppliscono alla mancanza di progesterone, che sconfiggano l'accumulo di DHT nello scalpo. Questi fattori, nel mio caso, sono alfa estradiolo e finasteride topica.

Se ci fosse progesterone, nel quale credo fermamente, penso sarebbe meglio. Certo bisognerebbe sentire anche il parere di persone che hanno utllizzato spironolattone e progesterone per anni, avere la loro fedele opinione. E poi Marlin, sei stato proprio tu a suggerire l'utilizzo di alfa estradiolo quale antidht in un tuo intervento in non so più quale post (comunque suggerimento accolto e probabilmente anche funzionante).

Il ciproterone acetato lasciamolo stare perché non ritengo il suo utilizzo così necessario (almeno nel mio caso), basterebbe lo spiro topico, la percentuale del 5%, tutto sommato, mi sembra abbastanza alta. Il cattivo odore? Eh si, quello si, ma almeno quando lo utilizzi (almeno quello al 2%), ti dici che si tratta di spiro vero e non solo teorico. Non così invece la crema al 5%, che non sa di nulla, ma è altrettanto efficace. Pare che in crema lo spiro sia più stabile.

Riguardo alla finasteride poi, ci sarebbe motivo valido per aprire una discussione sulla validità di topica e sistemica.
C'e' una tricologa, di cui ho ascoltato l'intervista su youtube, la Dssa Chiara Insalaco, che suggerisce l'utilizzo di fina topica. Anch'io concordo con la sua visione ed infatti i prodotti che uso da anni ne contengono a giuste dosi.In più, utilizzo serenoa repens e pygeum africanum sistemici i quali funzionano alla perfezione.

Quindi, ammesso (e magari anche concesso) che l'abbinamento spiro-finasteride topica-alfa estradiolo siano un'associazione anti accumulo dht nello scalpo validissima, avremmo risolto il problema, senonché....manca ancora un punto.

L'età! Dopo i 50 anni, i follicoli sono ancora in grado di rigenerare capelli come un tempo, oppure le loro capacità si depauperano? Sarà vera questa storia di una ventina di cicli durante l'arco di una vita? Se così fosse, ogni cambio di prodotto (penso fosse il Dr. Gigli il primo a consigliare di rimanere su prodotti sicuri) che dia caduta indotta sarebbe da temere come.....le famose piaghe d'Egitto.
 
Ultima modifica:

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,409
1,933
2,015
Milano
Non volevo polemizzare, ho scelto quel termine per essere sintetico.

Non mi pare di aver detto qui qualcosa contro il 17 alfa estradiolo, parlare di un composto non significa escludere tutti gli altri, anzi di solito gli antiandrogeni vanno a gruppi di tre o quattro sostanze per volta.

La fina topica non ci voleva la Insalaco per conoscerla la usano molti da decenni e la prescrivono specialisti come Gigli da diversi anni.

La storia dei 25 cicli massimi dei capelli andava forte una ventina di anni fa, i cicli dipendono dalle staminali del follicolo e una decina di anni fa Garza & co. hanno scoperto che nell'aga queste sono bloccate, ma sempre presenti, si sta cercando il modo di sbloccarle.

Ciao

MA - r l i n
 
  • Mi Piace
Reazioni: nodht

nodht

Utente
22 Agosto 2021
20
8
15
Ma appunto, ê quello che ho scritto... non hai mai parlato contro l'alfa estradio, al contrario l'avevi consigliato ed a giusta ragione, visto che pare funzionare, insieme alla fina.

I cicli massimi quindi sono una bufala? L'ho sempre sospettato. Parlando di ricerca, così in generale....come ti sembra la situazione oggi? A me sembra che navighiamo ancora in alto mare. Non c'era una ricerca Replicell della Shiseido? Che fine ha fatto? A proposito...come è stata l'esperienza generale col Reglandin? Mi sembra che Kmax abbia un prodotto molto simile in commercio...
 

marlin

Amministratore
Staff
9 Maggio 2004
31,409
1,933
2,015
Milano
Il 17 alfa estradiolo porta ad aumentare l'aromatasi locale, solo per questo andrebbe comunque preso in considerazione.

La ricerca oggi continua come sempre e ci sono buone speranze che si muova qualcosa inibendo i recettori della prolattina (anche se non si ancora capito perché). Reglandin pare che continui assere apprezzato, l'unica cosa che il K-max stimulating hair gorwth ha in comune col Reglandin è la nigella.

Ciao

MA - r l i n
 
  • Mi Piace
Reazioni: nodht