Adrocur.Perchè no

emily

Utente
8 Febbraio 2004
581
0
265
Mi scusi dottore.Come si fa a caprire se uno ha problemi di iperandrogenismo?Quali esami bisogna fare per sapere se il proprio livello di ormoni sopratutto il testosterone è regolare?Io sono daccordo con lei.I miei problemi sono sorti con l'attività ormonale androgena probabilmente sballata.I farmaci fanno male ma a volte sono utili.Poi fanno male anche le caramelle se è per questo.Eppure tutti li mangiano,l'alcool eppure tutti lo bevono.Se fosse per me mi farei subito una bella cura di Androcur.Così risolvo i mie problemi tricologici e di ipertricosi.Me ne frego delle conseguenze sulla sfera sessuale ed emotiva.Tanto vedermi così stempiato e con peli dove non dovrebbero esserci,non c'è da restar molto allegri.
Emily
Con una cura giustamente controllata e limitata di Androcur si rischia ugualmente mastopatia?
 

emily

Utente
8 Febbraio 2004
581
0
265
Mi scusi dottore.Come si fa a caprire se uno ha problemi di iperandrogenismo?Quali esami bisogna fare per sapere se il proprio livello di ormoni sopratutto il testosterone è regolare?Io sono daccordo con lei.I miei problemi sono sorti con l'attività ormonale androgena probabilmente sballata.I farmaci fanno male ma a volte sono utili.Poi fanno male anche le caramelle se è per questo.Eppure tutti li mangiano,l'alcool eppure tutti lo bevono.Se fosse per me mi farei subito una bella cura di Androcur.Così risolvo i mie problemi tricologici e di ipertricosi.Me ne frego delle conseguenze sulla sfera sessuale ed emotiva.Tanto vedermi così stempiato e con peli dove non dovrebbero esserci,non c'è da restar molto allegri.
Emily
Con una cura giustamente controllata e limitata di Androcur si rischia ugualmente mastopatia?
 

emily

Utente
8 Febbraio 2004
581
0
265
Mi scusi dottore.Come si fa a caprire se uno ha problemi di iperandrogenismo?Quali esami bisogna fare per sapere se il proprio livello di ormoni sopratutto il testosterone è regolare?Io sono daccordo con lei.I miei problemi sono sorti con l'attività ormonale androgena probabilmente sballata.I farmaci fanno male ma a volte sono utili.Poi fanno male anche le caramelle se è per questo.Eppure tutti li mangiano,l'alcool eppure tutti lo bevono.Se fosse per me mi farei subito una bella cura di Androcur.Così risolvo i mie problemi tricologici e di ipertricosi.Me ne frego delle conseguenze sulla sfera sessuale ed emotiva.Tanto vedermi così stempiato e con peli dove non dovrebbero esserci,non c'è da restar molto allegri.
Emily
Con una cura giustamente controllata e limitata di Androcur si rischia ugualmente mastopatia?
 

dr_paolo gigli

Moderatore
Staff
16 Marzo 2003
30,505
813
2,015
Innanzitutto l'iperandrogenismo il piu' delle volte e' solo un problema periferico cioe' solo di maggiore sensibiluta' degli organi bersaglio agli ormoni androgeni,il cuilivello em,atico rimane normale.Ti sconsiglio vivamente di assumere l'androcur.

Saluti
 

hollas

Utente
21 Dicembre 2003
191
1
165
...in certe circostanze anche il semplice appoggio morale verso un determinato gesto può essere molto più che pericoloso... spero che tu questo lo capisca, anche perchè stasera non posso continuare oltre la discussione...

Byeee
 

superalex

Utente
7 Luglio 2003
1,527
1
615
Bravo Gavin!!!Mi meraviglio degli altri commenti....perchè non castrarsi per avere tanti bei peli sulla testa?Quando sento discorsi del genere capisco sempre piu' perchè il mondo sta andando a rotoli!!!Io sono sempre stato considerato un bello,quindi figuriamoci se anche a me non girino le palle perchè in 3 anni ho perso minimo la metà dei capelli che avevo...se poi aggiungiamo che sono l'unico maschio che li perde in famiglia divento indiavolato[}:)] ma non per questo devo perdere la testa!!!Non ho nemmeno una testolina alla materazzi,ma se un giorno sarò spennacchiato prendero' una lametta e via con lo scempio oppure mi faro' dei trapianti come ha fatto quel Gobbo di CONTE!!![8D] Se proprio dobbiamo perdere una cosa,meglio allora perdere i capelli che la salute no?E poi se ci pensiamo bene i capelli saranno importanti fino a trenta anni,ma dopo un uomo alla Bruce Willis non creda faccia tanto schifo alle donne no?(donne[tp] non risiede di certo in una folta chioma!Pertanto forza e onore.....sempre.
P.S. spero di non aver offeso nessuno;in caso contrario
 

ieson

Amministratore
Staff
31 Gennaio 2003
1,922
81
615
45
Bergamo
www.calvizie.net
azz ragazzi io sinceramente preferisco nn addentrarmi in questa discussione.
Io sono dell'opinione che i capelli vadano bene, ma arrischiarsi così tanto no;
 

maxcalvizia

Utente
3 Ottobre 2003
57
0
65
Vorrei dire la mia..... pare che qui gli uomini stiano diventando davvero delle femminucce!!! Per i capelli uno dovrebbe rinunciare ad una Famiglia? Alla Salute? E poi alle Donne?????????????????

Sono entrato in questo sito disperato, non accettavo la mia situazione, pochi mesi e psicologicamente sono tornato spensierato, faccio il possibile per mantenere i capelli rimasti, ma sinceramente ora non me ne frega più di tanto. Impariamo ad accettare i nostri geni [8D]

Non mollare per curare i capelli va bene, ma perdere la salute e anche la vita per i capelli NO.
 

giampaolo

Utente
15 Ottobre 2003
802
0
265
piccolo intervento non scientifico...credo che alle donne non piacciano nè gli efebi ne' gli scaricatori...stiamo molto attenti a valutare il giudizio femminile circa un divo del cinema...attraente in quanto tale, indipendentemente dalle caratteristiche tipologiche...sia esso femmineo o macho,...si tratta di personaggi al centro dell'attenzione pubblica, che creano il tipo che deve piacere in quel momento...ampiamente pilotati dai media, questi personaggi incarnano tipologie talora antitetiche , e piace quello, che in quel momento viene piu' spinto...sino a pochi anni fa un Brad Pitt sarebbe stato ampiamente snobbato...va bene io vengo dalla generazione che aveva come modelli fusti come Fabio Testi, Sean Connery, pero' ne ho viste in 20 anni di tipologie cambiare...dai suddetti fusti ai riccioluti permanentati da discoteca alla fine dei 70, ai modelli americanissimi e supermuscolosi degli 80, ai tipi a schema libero dei 90,poi ancora agli efebi...ma queste sono tipologie simboliche, che picciono perche' mitizzate, e dedicate alle donne,che, contrariamente a cio' che il maschio crede, penso, non hanno un'attrazione nei confronti dell'uomo cosi' diretta ed istintiva, come l'uomo ha verso la donna...il discorso diverrebbe lunghissimo con implicazioni endocrine, psicoanalitiche, culturali...stiamo attenti, quidi, a giudicare i gusti e le preferenze femminili attraverso occhi maschili...diverso è invece, un discorso come quello di Emily, che mi pare sia fondamentalmente di tipo narcisistico...ognuno, la pensa come vuole...si puo' essere attratti da donne, uomini,o anche da se stessi...quest'ultima modalita' di attrazione è un po' poco capita socialmente, ma è una forma come un'altra di Amore...e penso piu' rispettosa di altre...certo resta il fatto dei danni somatici di certe terapie...
 

giampaolo

Utente
15 Ottobre 2003
802
0
265
caro Emily, onestamente i tuoi post apparentemente estremistici, nascondono delle verita'...se non ho capito male, alludi ad una societa fallocratica, in cui vige il mito della potenza sessuale...credo non abbia tutti i torti...le dimensioni del pene, il nuero di rapporti sessuali,la resistenza sessuale, sono miti che appartengono strettissimamente all'immaginario maschile...l'uomo crede di essere tale e di piacere all'altro sesso, solo ed esclusivamente in proporzione alle proprie performance sessuali...nulla di piu' errato, fantasie che si sviluppano e si ipertrofizzano con il sostegno dell'ignoranza di quelle che sono le fantasie erotiche femminili, non cosi' dirette da un punto di vista prestazionale, ma mediate dalla conoscenza, dall'affettivita', e dai tempi scanditi dalla stessa anatomia e fisiologia femminile, antitetica a quella irruenta e dirompente di tipo maschile ...sicche' tra sogni di prestazioni multiple ed ipertrofie peniene da una parte e romantici Principi Azzurri dall'altra si accede ad una latente e misconosciuta incomprensione tra uomini e donne, anzi piu' prosaicamente tra maschi e femmine...la Cultura dominante che rimane e rimarra' per motivi biologici maschilista (biologicamente ed antropologicamente è il maschio che deve diffondere i propri geni al maggior numero di femmine e la femmina deve fare la cernita), continua ad assecondare le fantasie maschili di prestazione, ecco i vari Viagra e via dicendo...fatta questa premessa, mi pare un poco eccessivo voler ridurre il testosterone nei maschi...sono d'accordo che il Testo sia uno dei motivi per cui l'uomo è meno longevo della donna, e che il testosterone in eccesso non giovi all'estetica, ma se la Natura o se preferito il Padreterno hanno cosi' stabilito, non credo che apportare modifiche all'assetto ormonale quando non è necessario, sia un bene...se pero' vogliamo assolutizzare il discorso e finalizzarlo ad un concetto di Estetica Pura...ognuno, con tutte le conseguenze del caso ,è responsabile delle proprie azioni
 

Dep

Moderatore Chimico
Staff
12 Febbraio 2003
2,316
122
615
Modena
Ciao Emily
credo che la maggior parte di persone che sono intervenute in questo post hanno capito che tu parlassi di Androcur(ovvero ciproterone acetato in compresse per uso orale) di cui tutti bene o male conoscono i pesanti effetti collaterali se assunto dal maschio

L'utilizzo topico di ciproterone acetato è invece possibilissimo in entrambi i sessi e non comporta effetti collaterli degni di rilievo...viene di norma prescritto da molti dottori....
Unica nota negativa: il prezzo...il principio attivo costa, al farmacista, circa 20€ al grammo quindi 100 ml di lozione all'1% ti costano, solo di ciproterone, 20 €.....
Guardati la scheda del ciproterone: http://www.calvizie.net/documento.asp?args=1.1.797

-Dep-
 

Dep

Moderatore Chimico
Staff
12 Febbraio 2003
2,316
122
615
Modena
Cipro e Spiro sono entrambi inibitori recettoriali...

Francamente è difficile andare a stabilire esattamente quale, a livello topico, sia piu' efficace anche perchè vengono spesso inseriti in lozione con altri principi attivi(sono comunque dell'idea che non ci sia una superiorità netta di uno verso l'altro)....

Sono entrambe delle ottime scelte comunque[;)]

Ti posso pero' dire che sul forum sono molto utilizzate associazioni galeniche di progesterone (1%-2%, è un inibitore delle 5 alfa reduttasi) con spironolattone (1%-2%), efficaci ed economiche.....

- http://www.calvizie.net/documento.asp?args=1.1.771
- http://www.calvizie.net/documento.asp?args=1.1.776
- http://www.calvizie.net/documento.asp?args=1.1.797

Ciao
-Dep-
 

karl random

Utente
3 Agosto 2004
9
0
5
Nooooo!!!Il discorso, che voi non capite, è che tuto ciò che avete detto per il testosterone = benessere può essere spostato anche sul Dht...ma lo capite che il Dht è la forma attiva del testosterone??!!
Senza la quale gli organi androgeno-sensibili non operano!!???