è la terapia giusta??

david1982

Utente
3 Dicembre 2003
17
0
5
Salve dott.
Ho 21 anni e da circa 2 soffro di caduta di capelli,quindi mi sono sottoposto ad un controllo da un dott molto consilgiatomi nel forum,mi ha fatto un esame tricologico e da quel che ho potuto notare sul mio cuoio capelluto sono presenti capelli fini impercettibili ad occhio nudo,non troppi da quanto ha affermato lui stesso;soffrendo poi di forfora e di prurito mi ha diagnosticato una a.a,ma ho ancora delle perplessità sulla diagnosi,in quanto attribuisco il mio problema alla forfora e al prurito e al sebo,che a detta del dottore,non esercita il suo dovere cioè,non va a proteggere uniformemente il cuoio capelluto ma s'insedia nel bulbo e man mano che il capello cresce,il sebo cresce con lui andando a formare un filamento,infatti dall'esame tricologico risultavano questi piccoli filamenti di sebo.

Le riporto cosa mi ha prescritto:
composto liquido a base di progesterone, idrocortisone butirrato,glicerina,estrone base,mentolo,17 alfa estradiolo,da applicare la sera a giorni alterni,poi delle pasticche a base di fitotocotrienolo e serenoa repens tuti i giorni,poi uno shampo TERSUM delicato a giorni alterni e shampo TRIATOP per forfora e pririto una volta al di.
Ormai è un paio di sett che uso il tutto ma la mattina quando smuovo i capelli sul lavandino,dopo aver applicato la sera il composto liquido sul cuoio capeluto,mi castano molti più capelli in confornto a quanti io ne perda normalmente.Il dott dicendomi di non preoccuparmi,mi fa dubitare della sua professionalità in quanto il problema per me va affrontato subito.Non c'è un farmaco che se assunto giornalmente può arrestarmi la caduta visto che ormai davanti si nota il diradamento??Inoltre secondo lei è la cura giusta quella che sto facendo??grazie per la disponibilità
 

david1982

Utente
3 Dicembre 2003
17
0
5
Salve dott.
Ho 21 anni e da circa 2 soffro di caduta di capelli,quindi mi sono sottoposto ad un controllo da un dott molto consilgiatomi nel forum,mi ha fatto un esame tricologico e da quel che ho potuto notare sul mio cuoio capelluto sono presenti capelli fini impercettibili ad occhio nudo,non troppi da quanto ha affermato lui stesso;soffrendo poi di forfora e di prurito mi ha diagnosticato una a.a,ma ho ancora delle perplessità sulla diagnosi,in quanto attribuisco il mio problema alla forfora e al prurito e al sebo,che a detta del dottore,non esercita il suo dovere cioè,non va a proteggere uniformemente il cuoio capelluto ma s'insedia nel bulbo e man mano che il capello cresce,il sebo cresce con lui andando a formare un filamento,infatti dall'esame tricologico risultavano questi piccoli filamenti di sebo.

Le riporto cosa mi ha prescritto:
composto liquido a base di progesterone, idrocortisone butirrato,glicerina,estrone base,mentolo,17 alfa estradiolo,da applicare la sera a giorni alterni,poi delle pasticche a base di fitotocotrienolo e serenoa repens tuti i giorni,poi uno shampo TERSUM delicato a giorni alterni e shampo TRIATOP per forfora e pririto una volta al di.
Ormai è un paio di sett che uso il tutto ma la mattina quando smuovo i capelli sul lavandino,dopo aver applicato la sera il composto liquido sul cuoio capeluto,mi castano molti più capelli in confornto a quanti io ne perda normalmente.Il dott dicendomi di non preoccuparmi,mi fa dubitare della sua professionalità in quanto il problema per me va affrontato subito.Non c'è un farmaco che se assunto giornalmente può arrestarmi la caduta visto che ormai davanti si nota il diradamento??Inoltre secondo lei è la cura giusta quella che sto facendo??grazie per la disponibilità
 

david1982

Utente
3 Dicembre 2003
17
0
5
Salve dott.
Ho 21 anni e da circa 2 soffro di caduta di capelli,quindi mi sono sottoposto ad un controllo da un dott molto consilgiatomi nel forum,mi ha fatto un esame tricologico e da quel che ho potuto notare sul mio cuoio capelluto sono presenti capelli fini impercettibili ad occhio nudo,non troppi da quanto ha affermato lui stesso;soffrendo poi di forfora e di prurito mi ha diagnosticato una a.a,ma ho ancora delle perplessità sulla diagnosi,in quanto attribuisco il mio problema alla forfora e al prurito e al sebo,che a detta del dottore,non esercita il suo dovere cioè,non va a proteggere uniformemente il cuoio capelluto ma s'insedia nel bulbo e man mano che il capello cresce,il sebo cresce con lui andando a formare un filamento,infatti dall'esame tricologico risultavano questi piccoli filamenti di sebo.

Le riporto cosa mi ha prescritto:
composto liquido a base di progesterone, idrocortisone butirrato,glicerina,estrone base,mentolo,17 alfa estradiolo,da applicare la sera a giorni alterni,poi delle pasticche a base di fitotocotrienolo e serenoa repens tuti i giorni,poi uno shampo TERSUM delicato a giorni alterni e shampo TRIATOP per forfora e pririto una volta al di.
Ormai è un paio di sett che uso il tutto ma la mattina quando smuovo i capelli sul lavandino,dopo aver applicato la sera il composto liquido sul cuoio capeluto,mi castano molti più capelli in confornto a quanti io ne perda normalmente.Il dott dicendomi di non preoccuparmi,mi fa dubitare della sua professionalità in quanto il problema per me va affrontato subito.Non c'è un farmaco che se assunto giornalmente può arrestarmi la caduta visto che ormai davanti si nota il diradamento??Inoltre secondo lei è la cura giusta quella che sto facendo??grazie per la disponibilità
 

ieson

Amministratore
Staff
31 Gennaio 2003
1,923
84
615
45
Bergamo
www.calvizie.net
David fai bene a cercare di approfondire il tuo problema, è il modo giusto di porsi di fronte al problema, però abbi anche più fiducia nella diagnosi che ti è stata fatta e nella terapia prescritta; dopotutto il derma è l'unico che ti ha visto in testa quindi ha elementi in più di noi.

Quella di cui parli potrebbe essere una caduta indotta, cioè indicativa di riattivazione del ciclo di crescita dei tuoi capelli.
Se fosse così, nn sarebbe un segno negativo, ma al contrario, molto positivo e l'inizio di una fase dimiglioramenti
[X]